L’olio ha 3 ‘nemici’: devi assolutamente evitarli se vuoi conservarlo al meglio

L’olio ha 3 ‘nemici’: devi assolutamente evitarli se vuoi conservarlo al meglio, ecco di cosa si tratta, d’ora in poi non sbaglierai più!

L’olio è senza alcun dubbio uno degli ingredienti più importanti che abbiamo in cucina. Non a caso è uno degli alimenti più importanti della ‘dieta mediterranea’, che tutti noi più o meno seguiamo. Qualsiasi nostro piatto, che sia dietetico o più calorico, ha bisogno di almeno un filo d’olio, per cui non diciamo una sciocchezza se dichiariamo che non potremmo davvero farne a meno! Ecco perché spesso ne compriamo grandi quantità, in modo da non farlo finire subito e soprattutto da non rimanere senza. E’ importante, però, sapere come conservarlo al meglio per evitare che vada a male e che si debba buttare.

Olio 3 nemici
L’olio ha 3 nemici a cui bisogna fare attenzione: ecco come conservarlo nel migliore dei modi (Credits: Pixabay)

Voi sapete come fare? Forse non ve l’hanno mai detto, ma l’olio ha 3 ‘nemici’ che possono farlo rovinare. Una volta evitati questi, sarete sicuri di vederlo conservato nel migliore dei modi, senza che il suo gusto e la sua consistenza si alterino. Volete saperne di più?

L’olio ha 3 ‘nemici’: una volta evitati questi, si conserverà nel migliore dei modi, ecco di cosa si tratta

Se vi dicessimo che l’olio ha 3 ‘nemici’ che sono in grado di alterarlo sia dal punto di vista della consistenza e sia nel gusto, a cosa pensereste? Probabilmente non ve l’hanno mai detto, ma sono fondamentalmente tre le cose che dovete assolutamente evitare quando conservate l’olio: luce, aria e calore. Questi tre elementi sono ‘nemici’ dell’olio, nel senso che rischiano di rovinarlo se non ci facciamo attenzione. Ecco perché, quando comprate grandi quantità di olio da conservare e usare poi in maniera graduale, dovete fare assolutamente attenzione a evitarli. Come fare allora?

Olio 3 nemici
Solo così puoi conservare l’olio al meglio: evita i suoi 3 ‘nemici’ (Credits: Pixabay)

E’ molto semplice! Mettete il vostro olio in contenitori chiusi ermeticamente, per evitare il passaggio di aria, poi conservatelo in luoghi bui, lontani da fonti di luce, ma anche freschi, lontani dunque da fonti di calore e soprattutto da sbalzi di temperatura. Mai, dunque, metterlo in prossimità del forno o dei fornelli della cucina! L’ideale sono le cantine, o i mobili dispensa, insomma tutti quei luoghi dove l’olio può ‘riposare’ al sicuro, lontano dai suoi ‘nemici’. Lo sapevate?