Cosa succede se bevi caffè di primo mattino a stomaco vuoto

Cosa succede al nostro corpo se beviamo il caffè di primo mattino a stomaco vuoto? Ecco cosa dovresti assolutamente sapere!

Un’abitudine della quale ormai non riusciamo più a fare a meno. Il caffè è sicuramente la bevanda più consumata al mondo. E’ considerato una bevanda altamente energizzante, e per questo motivo tutti abbiamo l’abitudine di berne una tazza almeno un paio di volte al giorno. Anzi forse un paio di volte è davvero riduttivo. Per molti consumare caffè quotidianamente è un’abitudine, e liberarsene è impossibile. E’ la bevanda del buongiorno, quella energizzante dopo pasto. Ma cosa succede al nostro corpo quando beviamo il caffè a stomaco vuoto? Non lo immagineresti mai. Ecco cosa devi assolutamente sapere.

caffè a stomaco vuoto
Bevi caffè a stomaco vuoto? Non immagini cosa succede al tuo corpo! (Credits: Adobe)

Cosa succede al nostro corpo se beviamo caffè a stomaco vuoto: non lo immagineresti mai!

A qualsiasi ora del giorno, una tazzina di caffè non guasta mai. Che si tratti del primo caffè al mattino appena svegli o di quello sorseggiato nella seconda metà della giornata, a questa bevanda non si dice mai di no. La sua esistenza risale ormai a secoli fa, ma da allora è diventato il protagonista indiscusso delle nostre colazioni. Ma attenzione, sapete cosa succede al nostro corpo se decidessimo di consumare il caffè a stomaco vuoto? In molti non lo immaginerebbero mai. Ecco cosa bisogna sapere.

caffè a stomaco vuoto
Credits: Adobe

Capita a tutti per la fretta di saltare la colazione, ma la tazzina di caffè appena fatto non si lascia mai piena sul tavolo vero? Ma bere caffè a stomaco vuoto è un errore che non dovremmo ripetere. Quali sono gli effetti sul nostro corpo:

  • Chi soffre ahimè di acidità di stomaco, farebbe molto bene ad eliminare questa cattiva abitudine perché non fa altro che aumentare la secrezione di succhi gastrici che non fanno altro che irritare le pareti dello stomaco arrecandoci quel fastidioso bruciore che tanto lamentiamo esternamente.
  • Per non parlare poi del reflusso gastrico. Il caffè è in grado di ‘rilassare’ la valvola che controlla il passaggio degli alimenti e dei liquidi nello stomaco, di conseguenza quando questa si rilassa non si chiude completamente dopo il passaggio del liquido. Ed ecco che avvertiamo non solo il fatidico bruciore ma anche quella sensazione di peso che dalla bocca dello stomaco si estende al petto, arrecandoci enorme disagio.
  • Inoltre può incidere negativamente sull’umore arrecando ansia e nervosismo. Motivo per il quale faremmo bene a controllare questa abitudine prima che possa diventare dannosa per noi.

E’ preferibile quindi consumare il caffè solo dopo aver fatto una sostanziosa colazione. In questo modo, la bevanda non andrà a rovinare le pareti del nostro stomaco e noi potremo goderci la nostra tazzina di caffè senza rimorso!