Se hai questi sintomi potresti avere carenza di ferro: quali cibi devi mangiare

Se hai uno di questi sintomi potresti avere una carenza di ferro: ecco quali cibi devi mangiare per risolvere il problema.

Come ben sappiamo, il ferro è uno dei sali minerali indispensabili per la salute del nostro organismo. Esso, infatti, è responsabile di alcune importantissime funzioni biologiche all’interno del nostro corpo.

Sintomi carenza ferro
Sintomi carenza ferro. Credits: Pixabay

Tuttavia, ci sono tantissime persone che sono carenti di questa sostanza. In tal caso, si sente spesso parlare di anemia da carenza di ferro, chiamata anche anemia sideropenica o anemia marziale. Questa condizione dell’organismo, di fatto, si manifesta come l’assenza di un livello adeguato di ferro nel sangue che provoca, di conseguenza, un’inadeguata circolazione di ossigeno e, quindi, stanchezza e fiato corto. Si tratta, inoltre, di una condizione piuttosto comune nei bambini, negli adolescenti, nelle donne in gravidanza o in allattamento. Ma cerchiamo ora di approfondire meglio questo argomento e di scoprire esattamente quali sono tutti i sintomi da carenza da ferro e che cosa mangiare per evitare tale disturbo.

Se hai questi sintomi potresti avere carenza di ferro

Come abbiamo anticipato fin dall’inizio del nostro articolo, l’anemia consiste in una carenza di ferro nel sangue. In generale, all’origine del problema potrebbero esserci varie cause, tra cui: frequenti emorragie e sanguinamenti, scarso apporto di ferro nell’alimentazione, scarso assorbimento di ferro, stato di gravidanza o allattamento e interventi chirurgici. Ad ogni modo, la carenza di ferro si manifesta attraverso una lunga serie di sintomi. Fra questi possiamo citare i seguenti:

  • affaticamento e debolezza;
  • fiato corto o mancanza di respiro;
  • pallore;
  • irritabilità;
  • mal di testa;
  • insonnia;
  • dolore al torace;
  • vertigini e capogiri;
  • mani e piedi freddi;
  • unghie fragili;
  • perdita di capelli;
  • accelerazione del battito cardiaco;
  • bruciore alla gola;
  • scarso appetito;
  • formicolio alle gambe.

Se, quindi, nell’ultimo periodo hai riscontrato anche tu uno o di più di questi sintomi, il consiglio è quello di rivolgersi direttamente ad uno specialista per fare degli esami più approfonditi e scoprire, così, se si è carenti di ferro. In caso contrario, un controllo in più non farà di certo male.

Quali cibi devi mangiare

Lo abbiamo spesso ricordato all’interno di alcuni nostri precedenti articoli, la salute dell’organismo passa sempre attraverso una dieta sana ed equilibrata. Nello specifico, chi soffre di carenza di ferro dovrebbe integrare questo sale minerale proprio grazie all’alimentazione.

Sintomi carenza ferro
Sintomi carenza ferro. Credits: Pixabay

Vediamo, quindi, nello specifico che cosa è consigliato mangiare quando si è anemici. Sicuramente i maggiori alleati della salute in questi casi sono i cibi ricchi di ferro e, quindi, carne rossa, carne di maiale, verdura a foglia verde, frutta secca, pollo, frutti di mare e fagioli. Inoltre, si possono anche assumere alimenti ricchi di vitamina C come gli agrumi e i peperoni che migliorano l’assorbimento di ferro da parte del corpo. Se ti è piaciuto questo articolo scopri anche quali alimenti non possono proprio mancare a tavola con l’arrivo del freddo.

Impostazioni privacy