Insalata già lavata? Nessun problema: conservatela così!

Must Try

Spesso capita di pulire la verdura senza che poi venga subito cucinata: nel caso dell’insalata già lavata potete conservarla così.

Se mentre state preparando la cena vi accorgete di aver lavato più insalata di quanta ne avevate davvero bisogno, niente paura! Potrete utilizzarla in un secondo momento. L’importante è conservarla correttamente, affinché non marcisca. Per farlo vi serviranno pochi accessori fondamentali:

  • sacchetto di plastica;
  • strofinaccio;
  • contenitore di plastica;
  • bicarbonato di sodio;
  • carta assorbente.

Come conservare l’insalata già lavata

insalata già lavata
Come conservare l’insalata già lavata

Una volta che l’insalata è stata lavata non è necessario doverla cucinare e consumare nell’immediato. Basta riporla correttamente in frigorifero. Per prima cosa, vi consigliamo di asciugarla bene con un panno di stoffa pulito per poi metterla in un contenitore di plastica con il coperchio. Alla base, però, non dimenticate di inserire un foglio di carta assorbente, in modo tale che l’acqua che verrà ulteriormente prodotta dall’insalata non si disperda facendola marcire. È buona norma ripetere l’operazione almeno a giorni alterni per evitare il ristagno. Ovviamente, questo è un sistema che potrete utilizzare anche per altri tipi di verdure. Ad ogni modo, benché quello del contenitore di plastica sia forse il metodo più diffuso, non è di certo l’unico. Scopriamo, infatti, qualche altro utile consiglio per conservare l’insalata già lavata.

LEGGI ANCHE: Carciofi in padella: l’errore da evitare assolutamente per non rovinare il piatto

Altri metodi efficaci

Tra gli altri sistemi che si possono adottare per conservare la verdura già lavata e, in particolare, l’insalata vi è anche quello dello strofinaccio telato. Anche in questo caso, asciugate le foglie e riponetele in un telo accuratamente arrotolato dopo aver aggiunto un cucchiaino di bicarbonato di sodio che funzionerà da antimuffa. Appoggiate il tutto in un piatto fondo e riponetelo sul piano più basso del frigorifero. Qualora l’insalata dovesse essere conservata per più di un giorno, ricordatevi di cambiare panno e di rimettere il bicarbonato. L’ultimo metodo che vogliamo proporvi prevede l’uso di un sacchetto di plastica per alimenti. Dopo aver asciugato le foglie, inseritele al suo interno. Chiudete il sacchetto accuratamente e riponetelo nel cassetto delle verdure del frigo. L’insalata infatti, anche senza l’aggiunta di conservanti, possiamo gustarla fresca anche dopo un paio di giorni di conservazione.

Ultime ricette

More Recipes Like This