Impasto pizza Bonci: come averlo perfetto, tutto spiegato in ogni minimo dettaglio

Must Try

Impasto pizza Bonci, come averlo perfetto: in questo articolo troverete tutto spiegato in ogni minimo dettaglio. Il risultato è garantito!

Se volete preparare un impasto per la pizza soffice e altamente digeribile il metodo Bonci è certamente quello che fa per voi. In questo articolo andremo, infatti, a spiegare tutti i passaggi per replicare l’impasto del famosissimo maestro romano Gabriele Bonci. La sua è una ricetta semplice e tradizionale. A fare, però, la differenza sono i dettagli e i piccoli grandi accorgimenti che rendono l’impasto una vera opera d’arte. Non indugiamo oltre e sveliamo subito la ricetta nei minimi dettagli.

Pizza Bonci: il segreto per un impasto perfetto

pizza Bonci
Come preparare l’impasto per la pizza Bonci

Quella di Bonci è una pizza con l’80% di idratazione, il cui impasto è lasciato lievitare per ben 24 ore in frigorifero. Non fatevi però spaventare, perché se seguirete tutti i passaggi nei minimi dettagli non avrete nessuna difficoltà a replicare questo incredibile impasto. Prima di cominciare procuratevi:

  • 500 g di farina 0;
  • 400 ml di acqua;
  • olio extravergine di oliva;
  • lievito di birra;
  • sale.

Preparazione

pizza Bonci
Pizza Bonci: la preparazione nei minimi dettagli

Per preparare la vostra versione della pizza Bonci, prendete una ciotola piuttosto capiente e metteteci dentro tutta la farina. Versate al centro 200 ml di acqua e il lievito di birra sbriciolato. Amalgamate a questo punto gli ingredienti con l’aiuto di una forchetta. Successivamente, unite i restanti 200 ml di acqua e l’olio extravergine d’oliva e amalgamate bene il tutto. Aggiungete, poi, anche un pizzico di sale e continuate a mescolare, fino ad ottenere un impasto morbido ed umido. Coprite, dunque, la ciotola con uno strofinaccio e lasciate riposare per circa un quarto d’ora. Nel frattempo, infarinate il piano di lavoro e una volta trascorso il tempo necessario riprendete l’impasto. Fate ora molta attenzione perché quello che stiamo per spiegare è un passaggio davvero fondamentale. Stendete la pasta con le mani fino a formare un rettangolo e ripiegatelo a portafogli, vale a dire portando prima un lato verso il centro e poi l’altro e, infine, di nuovo a metà. Ripetete la procedura altre due volte ogni 20 minuti. In questo modo, l’impasto andrà ad incorporare l’aria formando, così, come delle bolle. Terminata questa fase, riponete l’impasto nella ciotola precedentemente unta con un filo d’olio. Coprite con la pellicola trasparente e adagiate il tutto nel ripiano più basso del frigorifero per 24 ore.

LEGGI ANCHE: Impasto per la pizza, come e per quanto si può congelare? A cosa fare attenzione

Il consiglio extra: prima di riprendere l’impasto lasciatelo fuori dal frigorifero sempre coperto per circa un’ora. Subito dopo, stendetelo in teglia soltanto con l’aiuto delle mani e lasciatelo lievitare ancora per un paio d’ore. Infornate il tutto a 250 gradi, modalità statica, e farcite la pizza secondo i vostri gusti.

Ultime ricette

More Recipes Like This