Gnocco fritto ‘a modo mio’: dalla ricetta tradizionale agli abbinamenti che non ti aspetteresti mai

Must Try

Gnocco fritto ‘a modo mio’: la ricetta tradizionale e gli abbinamenti che non ti aspetteresti mai a tavola. Davvero sorprendenti!

Lo gnocco fritto è una ricetta tipica dell’Emilia Romagna che ha trovato, però, nel corso del tempo un grandissimo successo anche nel resto d’Italia. Buono, gustoso e facile da preparare, si può servire come uno sfizioso antipasto da mangiare tutti insieme in famiglia il sabato sera, ma anche come piatto unico, come sostituto del pane o, addirittura, come dessert. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti. Ad ogni modo, conosci già la ricetta tradizionale? Partiamo subito con un breve ripasso e poi scopriamo quali sono non solo gli abbinamenti classici, ma anche quelli che non ti aspetteresti mai a tavola.

LEGGI ANCHE: Pizza napoletana come in pizzeria ma fatta in casa: il consiglio che devi assolutamente seguire

Gnocco fritto: la ricetta tradizionale

gnocco fritto
La ricetta tradizionale dello gnocco fritto

Come anticipato, lo gnocco fritto è una ricetta originaria dell’Emilia Romagna e che trova nelle diverse zone della regione declinazioni ogni volta diverse. In ogni caso, però, si tratta di una preparazione molto semplice a base di farina, acqua, lievito e strutto. Vediamo ora come preparare un delizioso piatto da gustare insieme a tutta la famiglia.

Ingredienti:

  • farina;
  • acqua;
  • lievito di birra;
  • strutto;
  • zucchero;
  • sale;
  • olio per friggere.

Preparazione: per fare un delizioso gnocco fritto per prima cosa prepara una pastella con farina, lievito, zucchero e acqua. Lasciala lievitare per almeno mezz’ora a temperatura ambiente e coperta con uno strofinaccio. Trascorso il tempo necessario, impasta a mano per fare assorbire tutti i liquidi e a poco a poco aggiungi lo strutto e il sale. Quando l’impasto sarà liscio e morbido, lascialo riposare e fai lievitare ancora per un paio d’ore. Successivamente, stendi l’impasto e fai delle strisce di circa 5 centimetri da tagliare in obliquo per ricavare dei rombi. Prepara, intanto, un pentolino con l’olio bollente e friggi i tuoi gnocchi per circa un minuto.

PER TUTTI I TRUCCHI E CONSIGLI PIÙ UTILI IN CUCINA: CLICCA QUI

Gli abbinamenti che non ti aspetteresti mai

gnocco fritto
Gnocco fritto: gli abbinamenti inaspettati

Siamo tutti abituati a pensare allo gnocco fritto come ad un semplice sostituto del pane da abbinare ai salumi. In questo caso si va dalla mortadella al prosciutto crudo, dal cotto alla coppa, passando per il salame e il culatello. Anche i formaggi, come ben saprai, vanno per la maggiore. Basti pensare al parmigiano, al gorgonzola, al taleggio o alla ricotta.

Ma ci sono, poi, degli accostamenti decisamente più inaspettati che sapranno senza dubbi stupirti e conquistarti. Lo gnocco fritto, infatti, può ‘andare a braccetto’ anche con le verdure e i sottaceti, ma anche con preparazioni etniche come l’hummus e la salsa tzatziki. E cosa ne pensi, infine, di trasformarli in un dolce? In questo caso potrai abbinarli al cioccolato fuso, alla crema di nocciole o lasciarli semplicemente lisci, ma con una spolverata di zucchero sopra. Davvero irresistibili!

 

Ultime ricette

More Recipes Like This