Belli, colorati e alla moda, se non li provi ti perdi i piatti più cool dell’estate: intervista a Giorgio Parisi, titolare di Just Pokè

Must Try

Intervista a Giorgio Parisi di Just Pokè, il franchising napoletano di cucina hawaiana. La vera grande novità del panorama gastronomico di Napoli.

Ha aperto i battenti soltanto da pochissimo tempo ed è già un vero e proprio must dell’estate. Stiamo parlando di Just Pokè, il franchising napoletano di cucina hawaiana appena aperto a Torre del Greco, in provincia di Napoli, in Corso Avezzana n. 13. Si tratta di una grandissima novità pensata da Angelo GuidaAntonio Rivieccio e Giorgio Parisi. Tre giovani imprenditori che stanno letteralmente stravolgendo e coinvolgendo con il loro progetto il panorama gastronomico napoletano. Belli, colorati e alla moda, i pokè hawaiani sono di fatto i piatti del momento a cui i tre giovani hanno voluto coniugare la cucina napoletana. Una pazzia? No, un vero e proprio colpo di genio che sta portando alla ribalta il concetto del mangiar sano, senza però rinunciare al gusto e, in qualche modo, anche alla tradizione.

just pokè
Just Pokè – ph. Aurora Scotto di Minico

Al contrario infatti di quanto si possa pensare, i pokè, oltre a contenere tutti i valori nutrizionali necessari all’organismo, presentano anche moltissime caratteristiche che possono sposarsi perfettamente con la tradizione gastronomica di Napoli. Questi piatti a base di riso, frutta e verdura sono infatti realizzati con prodotti perlopiù a chilometro zero, acquistati da aziende agricole di fiducia. Basti pensare alla cipolla dell’Agro Nocerino-Sarnese, al pomodorino del piennolo del Vesuvio o al tonno pescato rigorosamente nel Mediterraneo. Ed è proprio in questo modo che Just Pokè intende promuovere i valori di una vita sana attraverso un’alimentazione bilanciata. In più, come hanno anche ricordato Angelo, Antonio e Giorgio, alla base del progetto ci sono sempre le persone: dai fornitori e partner, ai dipendenti e clienti.

Per comprendere meglio la filosofia di Just Pokè e come è nato il progetto abbiamo avuto modo di intervistare direttamente uno dei tre titolari dell’attività: Giorgio Parisi. Ecco cosa ci ha raccontato.

LEGGI ANCHE: MasterChef Italia, intervista esclusiva a Viola Melania Berti: “Vi svelo quello che ancora non sapete di me”

Intervista esclusiva a Giorgio Parisi

just pokè
Just Pokè – ph. Aurora Scotto di Minico

Buongiorno Giorgio, grazie per la disponibilità dimostrata. Siamo davvero curiosi di saperne di più a proposito della vostra attività e del vostro progetto. Come è nata l’idea?

Il pokè in Italia negli ultimi anni ha riscosso un notevole successo tra i salutisti e non solo: molti ristoranti stanno integrando la loro offerta con piatti della cucina hawaiana, ed altri – appositamente dedicati – stanno nascendo. Dalla passione per tale cucina è nato il nostro format: “Just Pokè”, un franchising napoletano di hawaiian bistrot. Replicare un format non serve a nulla, il nostro obiettivo è far incontrare la cultura gastronomica italiana e quella hawaiana.

Cosa vi ha spinto a ‘combinare’ insieme il concetto alla base di questo piatto hawaiano con la cucina italiana e, soprattutto, napoletana?

Vogliamo portare i piatti della cucina hawaiana all’attenzione dei gourmande. Sono belli, ma anche buoni perché la loro preparazione si presta ad infinite varianti: per il loro assembramento possono essere utilizzati non solo gli ingredienti classici (salmone, ananas, edamame, avocado, etc.), ma anche prodotti locali, entrambi di prima qualità. Ingredienti Made in Italy, preferibilmente a Km 0, per ricette inedite di pokè in versione “local”. Ad esempio, tra gli ingredienti dell’Omega 3 c’è la cipolla dell’Agro Nocerino-Sarnese, mentre per lo Tsunami tuna viene utilizzato il tonno pescato nei nostri mari.

PER TUTTI I TRUCCHI E CONSIGLI PIÙ UTILI IN CUCINA: CLICCA QUI

Alcune curiosità…

just pokè
Omega 3 – ph. Aurora Scotto di Minico

Cosa o chi ha ispirato il menu?

Ovviamente le bellissime isole degli Stati Uniti, soprattutto nella parte estetica e in quella tecnica dei piatti, oltre che nelle modalità di somministrazione.

Quali sono i vostri progetti futuri?

Replicheremo Just Pokè in altri posti: a breve apriremo altri punti vendita in Campania, per cominciare. Poi, dopo l’estate, programmeremo le aperture nelle altri principali città italiane.

Una curiosità: se entrasse (o magari è già successo) un personaggio famoso nel vostro punto vendita chi vorreste che fosse e che piatto gli consigliereste?

In realtà qualche nostro amico famoso ha già assaggiato i nostri piatti… non possiamo ovviamente rivelare di chi si tratta. Però possiamo dirvi che a loro abbiamo sottoposto: la Salmon lomi lomi con il pomodorino del piennolo del Vesuvio leggermente marinato; il Gua bao exclusive, un panino cotto al vapore con insalatina di astice, sedano ghiacciato, iceberg croccante, mayo con lime, pepe rosa ed erba cipollina; il dolce Matcha, namelaka al te-matcha con sesamo tostato e biscotto al latte.

Insomma, solo a sentirne parlare ci è già venuta l’acquolina in bocca, non vediamo l’ora di assaggiare qualcuna di queste bellissime e coloratissime ricette!

Intervista a cura di Veronica Elia

Ultime ricette

More Recipes Like This