Come sostituire lo zucchero in cucina: tutte le alternative per un bagno di salute

Must Try

Come sostituire lo zucchero in cucina: tutte le più valide alternative per non mettere a rischio la propria salute. Guarda qua!

Lo zucchero è senza dubbi quell’ingrediente in cucina che spesso e volentieri può rendere ancora più deliziose le nostre ricette. Tuttavia, secondo quanto consigliato da medici e nutrizionisti, è bene ridurne al minimo il quantitativo giornaliero. In particolare, stando a quanto affermato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il limite massimo quotidiano dovrebbe corrispondere al 10% dell’introito calorico giornaliero. Ciò significa, quindi, che un adulto non dovrebbe ingerire più di 10 cucchiaini di zucchero al giorno. Al contrario di quanto si potrebbe pensare, controllare l’apporto di zuccheri è tutt’altro che semplice. Questo perché alcuni zuccheri non sono visibili ‘ad occhio nudo’ ma si nascondo all’interno di altri alimenti. Ad ogni modo, per evitare di andare incontro a brutte sorprese per la nostra salute, vediamo con quali altri prodotti è possibile sostituirlo.

LEGGI ANCHE: Metti il limone nel freezer: ti insegno un trucco favoloso, resterai a bocca aperta

Come sostituire lo zucchero in cucina

sostituire lo zucchero
Miele

Al di là delle informazioni sopra fornite, per cercare di ridurre al minimo il consumo di zucchero giornaliero, è possibile sostituirlo in cucina con alcune valide alternative. Vediamo quali sono le più comuni:

PER TUTTI I TRUCCHI E CONSIGLI PIU’ UTILI IN CUCINA: CLICCA QUI

  • zucchero di canna: è il sostituto più conosciuto e in commerci se ne trovano principalmente di due tipi, integrale o raffinato. Nel dubbio, meglio scegliere il primo e metterne nella stessa quantità dello zucchero normale;
  • zucchero di cocco: molto simile nell’aspetto al precedente, ma più dolce. Ha le stesse calorie dello zucchero bianco, ma non è raffinato;
  • fruttosio: è un dolcificante naturale presente nella frutta e nel miele. Si può usare in ogni preparazione, ma attenzione perché è più dolce del normale. Perciò bisogna usarne meno;
  • miele: ricco di proprietà benefiche per il corpo, è molto usato dagli sportivi. Usa 80 grammi di miele per 100 di zucchero;
  • malto: derivante dalla germinazione di mais oppure orzo, il malto dolcifica leggermente meno rispetto allo zucchero semolato ed è molto usato all’interno di bevande, biscotti e gelati;
  • melassa: derivata dalla lavorazione dello zucchero bianco e di canna ed ha un potere dolcificante maggiore dello zucchero semolato;
  • sciroppo d’acero, di mela o d’uva: ricchi di fruttosio, si consiglia di usarne circa 80 grammi per 100 di zucchero;
  • stevia: è un dolcificante molto potente, usato per esempio da chi soffre di diabete, ma ricordate: dolcifica fino a 300 volte in più dello zucchero semolato.

 

Ultime ricette

More Recipes Like This