Le buone maniere a tavola: cosa fare quando si finisce il proprio piatto

Must Try

Le buone maniere a tavola: cosa fare quando si finisce il proprio piatto, non tutti lo sanno, ecco il comportamento più ‘giusto’. 

La maggior parte delle persone ama stare a tavola e condividere questi momenti di convivialità con i propri familiari o con gli amici. Del resto, mangiare è pù bello se lo si fa insieme, perché è un’occasione per stare in allegria e, perché no, anche per gustare piatti deliziosi!

Buone maniere tavola
E’ bello stare insieme a tavola, ma bisogna sempre rispettare le buone maniere: sai come comportarti quando finisci il tuo piatto? (Fonte foto: PIxabay)

Per stare a tavola con gli altri, però, è anche importante rispettare alcune regole e buone maniere. Non a caso esiste un ‘Galateo’ per i giusti comportamenti. Alcune indicazioni sono davvero difficili da rispettare, e magari vengono considerate un po’ ‘esagerate’, soprattutto se ci si trova a tavola con delle persone di famiglia, mentre altre sono più semplici e intuitive. Vediamo, ad esempio, come bisognerebbe comportarsi quando si finisce il proprio piatto. Voi lo sapete?

Le buone maniere a tavola: ecco cosa fare quando si finisce il proprio piatto, non ve l’hanno mai detto

Conoscete le buone maniere a tavola? Non tutti hanno studiato il Galateo, ma di certo ci sono alcuni comportamenti che già in automatico vanno evitati, perché poco educati, mentre altri che potete scegliere di evitare in base al contesto in cui vi trovate. Se, ad esempio, avete un pranzo o una cena molto formale e volete comportarvi in maniera impeccabile, ecco un consiglio che può aiutarvi. Sapete già cosa fare quando finite la vostra portata? 

Buone maniere tavola
Buone maniere a tavola: sai come comportarti quando finisci il tuo piatto? (Fonte foto: PIxabay)

Sicuramente è buona educazione cercare di non lasciare avanzi, anche perché gli sprechi sono ormai diventati una cosa assolutamente da evitare. Evitate anche la scarpetta, a meno che non decidiate di farla in maniera ‘discreta’, magari aiutandovi con le posate. La cosa importante da sapere, però, riguarda proprio la posizione di queste ultime. Una volta finito il piatto, dovreste cercare di posizionarle nella parte bassa del piatto, come se voleste indicare le 18.30 su un orologio, dunque vicine tra loro e con i denti della forchetta rivolti verso l’alto. Se, invece, rivolgete i denti della forchetta verso il basso mettendola di fronte al coltello, come ad indicare le 9:15, il cameriere capirà che vi siete presi una pausa e che avete intenzione di continuare a mangiare.

Ultime ricette

More Recipes Like This