Come riconoscere un buon salame: trucchi ed utili consigli per non sbagliare

Must Try

È uno degli affettati più saporiti, perfetto per preparare panini deliziosi ma anche per realizzare primi piatti sfiziosissimi: come riconoscere un buon salame, trucchi ed utili consigli per non sbagliare!

Soprattutto in questo periodo, con l’avvicinarsi della Pasqua, sapere riconoscere un buon salame e, in generale, gli affettati migliori è importante: trucchi ed utili consigli per non sbagliare. Il salame è uno degli affettati più saporiti, perfetto non solo per preparare panini deliziosi, ma anche per realizzare piatti sfiziosissimi o squisite imbottiture. Basti pensare al tagliere di salumi che, da tradizione, adorna la nostra tavola a Pasqua o al tortano o casatiello, in cui lo troviamo a pezzetti. Ma come essere certi di compiere una scelta perfetta e non rischiare di sbagliare e servire ai nostri ospiti un salame secco o di poco gusto? Seguite questi semplici trucchi!

riconoscere buon salame
Come riconoscere un buon salame: trucchi e consigli per non sbagliare! (fonte pixabey)

Leggi anche: Il vero casatiello napoletano: cosa metterci, gli ingredienti tipici della tradizione

Come riconoscere un buon salame: trucchi e consigli per non sbagliare

Non abbiamo tutti la fortuna di poterci rivolgere ad un salumiere di fiducia, quindi è meglio imparare a fare da soli. Per riconoscere un buon salame possiamo affidarci a diversi dettagli. In primo luogo, il colore. Un salame saporito avrà un colorito rosso accesso e il grasso che vedete dovrà essere bianco. Se notate delle striature giallastre, vuol dire che l’affettato sta seccando e non è fresco. Fate attenzione, inoltre, a buchi o “crepe”: un salame fresco apparirà compatto, senza “spaccature”.  Annusando il vostro affettato, dovrete essere in grado di sentire l’odore delle spezie, non solo della carne di cui è fatto. Se, poi, avrete la possibilità anche di assaggiarne una fettina prima dell’acquisto, potrete anche accertarvi che non sia troppo salato. Se vi trovate al supermercato, osservate l’involucro che avvolge il salame: la “buccia” dovrà apparire grigia con qualche striatura di verde. Questo indicherà che l’affettato è fresco.

Salame
Se presterete attenzione a questi dettagli non rischierete di sbagliare! (fonte pixabey)

Consiglio extra: se avete intenzione di servire il vostro salame insieme ad altri affettati su di un tagliere, il consiglio è di acquistarlo al massimo il giorno prima e di farlo preparare sottovuoto. In questo modo, all’apertura, sarà come appena tagliato.

Ultime ricette

More Recipes Like This