Voglia di tornare a cena fuori? Con i ‘Ristoranti con le ali’ è finalmente possibile

Must Try

Voglia di tornare a cena fuori? Con i ‘Ristoranti con le ali’ è finalmente possibile: basta salire su un aereo e gustare un menu esclusivo.

Con l’avvento della pandemia food e travel sono stati due dei settori più colpiti dalla crisi. Ed è proprio per questo che alcune compagnie aeree hanno lanciato un’incredibile iniziativa che ha permesso ai più fortunati di tornare a volare e, allo stesso tempo, di tornare a cena fuori. I ‘Ristoranti con le ali’, infatti, sono una recente trovata della giapponese All Nippon Airways che ha segnato il tutto esaurito per un pasto di lusso completo al prezzo di ben 400 euro. Ma scopriamo nel dettaglio in cosa consiste questa originale iniziativa.

‘Ristornati con le ali’: in Giappone tutto esaurito

' ristoranti con le ali'
Cosa sono i ‘Ristornati con le ali’

Dopo un anno dall’inizio della pandemia la nostalgia per i semplici gesti che prima davamo per scontati diventa sempre più forte. In particolare, al di là di questioni complesse e delicate come scuola, lavoro e salute, a mancarci sono soprattutto la quotidianità di un tempo. Quindi, anche la compagnia degli affetti più cari, la libertà di viaggiare in sicurezza e la semplicità di una cena al ristorante. Una nostalgia che ormai accomuna tutte le persone provenienti da qualsiasi parte del mondo. In Giappone, per far fronte a questa situazione, la compagnia aerea All Nippon Airways ha lanciato un’incredibile iniziativa, quella dei ‘Ristoranti con le ali’. Sostanzialmente, un Boeing 777 da tempo fermo all’aeroporto Haneda di Tokyo è stato utilizzato con una nuova veste per offrire un pasto in prima classe con vini inclusi al costo di 59.800 yen. Vale a dire circa 450 euro.

LEGGI ANCHE: Ghost Kitchen, nuova frontiera della ristorazione: ‘super business’ per il 2021

Il successo dell’iniziativa

'ristoranti con le ali'
L’iniziativa

L’iniziativa ha subito suscitato un grandissimo interesse da parte dei giapponesi, i quali hanno dichiarato che il cibo servito sull’aereo “era tutto delizioso”. Dopo il successo riscontrato, la All Nippon Airways ha di fatto deciso di replicare esperienze analoghe per ben 22 volte al mese. Insomma, è ormai chiaro che la crisi causata dal Coronavirus sta spingendo le compagnie aeree a trovare soluzioni alternative per far fronte alle difficoltà economiche degli ultimi mesi. Come ha infatti riportato il Guardian, anche la British Airways sta cercando di imitare la compagnia giapponese promuovendo pasti da asporto a circa novanta euro l’uno. Nel frattempo, anche la finlandese Finnair sta offrendo pasti di business class tramite un supermercato vicino all’aeroporto di Helsinki, facendo leva però su prezzi decisamente più abbordabili (circa 12,90 euro).

Ultime ricette

More Recipes Like This