Come aprire una bottiglia di vino senza cavatappi: 3 trucchi infallibili per salvare la serata

Must Try

Come aprire una bottiglia di vino senza cavatappi: 3 trucchi infallibili per salvare la serata e gustare un buon bicchiere in compagnia.

Immaginatevi di avere ospiti a cena. La tavola è ormai apparecchiata e le pietanze e il vino sono serviti. Ad un tratto, però, vi accorgete di non avere un cavatappi per aprire la bottiglia. Il disastro sembra quindi essere preannunciato, ma grazie a questi 3 trucchi infallibili potrete salvare la situazione e stappare finalmente la vostra bottiglia da gustare insieme agli amici. Siete ancora scettici? Allora sveliamo subito quali sono questi sistemi miracolosi!

Cosa non fare assolutamente

aprire una bottiglia di vino senza cavatappi
Tappi in sughero

Per aprire una bottiglia di vino senza cavatappi esistono diversi metodi, alcuni dei quali decisamente discutibili. Alcune persone, infatti, in caso di necessità provano a spingere il tappo di sughero all’interno del collo della bottiglia con l’aiuto di semplici oggetti, quali biro o pennarelli. Per quanto riesca nell’intento, questo metodo fa tuttavia venire la pelle d’oca ai più esperti e non solo, perché così facendo si rischia di compromettere la qualità del vino con eventuali pezzi di sughero che finiscono al suo interno.

LEGGI ANCHE: Bere un bicchiere di vino al giorno fa bene alla salute: mito o verità?

Come aprire una bottiglia di vino senza cavatappi

aprire una bottiglia di vino senza cavatappi
Cavatappi

Per quanto sia bene avere sempre con sé un cavatappi per ogni esigenza, nel caso in cui doveste trovarvi in una situazione estrema, potrete tranquillamente risolvere il problema sfruttando questi 3 trucchi infallibili. Per aprire, infatti, una bottiglia di vino senza l’aiuto del cavatappi vi suggeriamo di provare con questi metodi:

  1. coltello: basta infilare la punta nel sughero senza esercitare troppa pressione per non far finire il tappo dentro e ruotare la bottiglia, in modo tale da far uscire il sughero poco alla volta. Attenzione a non farvi male;
  2. chiodo e martello: un sistema alternativo al cavatappi potrebbe essere, inoltre, quello di utilizzare un chiodo abbastanza lungo da infilare nel tappo di sughero per poi estrarlo con l’estremità di un martello o con una pinza;
  3. chiave: è un oggetto che generalmente abbiamo sempre con noi. Pertanto, non dovrebbe essere difficile reperirne una per stappare una bottiglia di vino. Basta infilarla in obliquo nel sughero e girare in senso orario cercando di sollevare con calma il tappo. Ad un certo punto riuscirete a sfilarlo manualmente.

Ultime ricette

More Recipes Like This