Per quanto tempo si può conservare l’olio extravergine d’oliva? 3 segreti per farlo durare più a lungo

Must Try

Per quanto tempo si può conservare l’olio extravergine d’oliva? Ecco 3 segreti per farlo durare più a lungo. Guarda un po’ qui.

Oltre ad essere uno degli ingredienti più utilizzati nella tradizione culinaria italiana, è anche uno dei prodotti nostrani più esportati al mondo. Ebbene sì, stiamo parlando dell’olio extravergine d’oliva. Ma sei davvero sicuro di saperlo conservare nella maniera corretta? Questo, infatti, è una vera prelibatezza. Tuttavia, per non privarlo delle sue proprietà naturali, è necessario adottare qualche piccolo accorgimento. Vediamo, quindi, come farlo durare più a lungo senza andare incontro ad una serie di brutte sorprese.

Quanto dura

conservare l'olio extravergine d'oliva
Quanto dura l’olio extravergine d’oliva

Al contrario di quanto si potrebbe pensare, è bene sapere che l’olio extravergine d’oliva non migliora con il passare del tempo, ma perde le sue naturali proprietà benefiche. Non c’è, quindi, da stupirsi se usare un olio vecchio vuol dire di fatto cucinare con un prodotto di qualità inferiore. Quanto può durare, pertanto, l’olio evo? In teoria, se conservato secondo le dovute modalità, può mantenersi integro fino a 24 mesi dalla data di imbottigliamento. Ad ogni modo, esperti ed assaggiatori concordano sul fatto che un buon olio extravergine d’oliva non dovrebbe mai superare i 12 o 18 mesi. Solo così, è possibile godere appieno delle sue straordinarie virtù. Ma vediamo ora 3 segreti per farlo durare più a lungo senza andare incontro a brutte soprese.

LEGGI ANCHE: Ti insegno un metodo a costo zero per eliminare i cattivi odori in frigo e dispensa: non potrai più farne a meno

3 segreti per conservare al meglio l’olio extravergine d’oliva

conservare l'olio extravergine d'oliva
Mettere l’olio in una bottiglia scura

Una volta appurato quanto può durare l’olio extravergine d’oliva, vediamo in che modo bisogna conservarlo per non comprometterne le virtù. Ecco 3 segreti che tutti dovrebbero conoscere:

PER TUTTI I TRUCCHI E CONSIGLI PIU’ UTILI IN CUCINA: CLICCA QUI

  1. metterlo in una bottiglia scura: questo è un accorgimento fondamentale, in quanto l’olio risente moltissimo della luce. Se non disponi di una bottiglia nera, puoi tranquillamente ricoprirne una trasparente con un foglio di alluminio;
  2. tenerlo in un luogo fresco ed asciutto: non bisogna, poi, dimenticare che l’olio dovrebbe essere conservato ad una temperatura ben precisa. Per l’esattezza tra i 12 e i 18 gradi;
  3. mai tenerlo in frigorifero: come è immaginabile, le temperature troppo basse potrebbero rovinare il nostro olio. Allo stesso modo, attenzione anche a conservarlo vicino al fornello o sotto il lavandino.

Lo sapevi?

Ultime ricette

More Recipes Like This