Detersivi per i piatti, come scegliere il migliore: trucchi e consigli per spendere poco e acquistare quello che inquina meno

Must Try

Detersivi per i piatti, come scegliere il migliore: trucchi e consigli per spendere poco ed acquistare quello che inquina meno. Guarda qua.

Ogni giorno in cucina, anche senza accorgercene, utilizziamo grandissime quantità di detersivi per i piatti. Tuttavia, spesso, non ci fermiamo nemmeno a pensare che questa semplice abitudine possa in realtà nascondere delle conseguenze anche molto gravi, sia per l’ambiente che per il nostro portafogli. Ad ogni modo, per evitare inutili sprechi, è possibile ricorrere a qualche piccolo accorgimento per scegliere il detersivo più adatto alle nostre esigenze, ma soprattutto che ci permetta di risparmiare qualche soldino e, allo stesso tempo, di inquinare meno l’ambiente. Ecco svelati tutti i trucchi e i consigli da conoscere a riguardo.

Detersivi per i piatti: come scegliere il migliore

detersivi per i piatti
I migliori detersivi per i piatti

Come abbiamo anticipato, nella vita di tutti i giorni ci capita di consumare grandi quantità di detersivi, senza pensare alle conseguenze che questa semplice abitudine può avere. In particolare, se vogliamo risparmiare qualche soldino ed inquinare meno l’ambiente è necessario fare attenzione ad una serie di dettagli e scegliere, così, il detersivo migliore.

LEGGI ANCHE: La teglia del forno è incrostata e non sai come pulirla? Ti insegno un trucchetto facile facile

Trucchi e consigli

detersivi per i piatti
Detersivo sfuso

Quando si acquista un detersivo per i piatti non bisognerebbe guardare mai soltanto il prezzo. L’importante, infatti, è leggere sempre bene l’etichetta retrostante, su cui sono riportate tutte le caratteristiche del prodotto. Inoltre, occorre distinguere i detersivi tradizionali dai concentrati e dai super concentrati. Questi ultimi due, di fatto, rispettano maggiormente l’ecosistema e si trovano in confezioni più piccole. Ancora più ‘green’ sono poi i detersivi sfusi, acquistabili sciolti da appositi rivenditori. Questo sistema, in particolare, ci permette di risparmiare moltissimo e di non sprecare plastica ed imballaggi vari. Purtroppo, però, si tratta di un’opzione ad oggi poco diffusa.

PER TUTTI I TRUCCHI E CONSIGLI PIU’ UTILI IN CUCINA: CLICCA QUI

Ma non è tutto, perché anche il tappo può essere indicatore di fattori molto importanti. A tal proposito, bisogna preferire i detersivi contenuti nei flaconi ‘push and pull’ che consentono un utilizzo più razionale del prodotto. Infine, per un risparmio ancora superiore e per un maggiore rispetto per l’ambiente è sempre possibile preparare i propri detersivi direttamente in casa con ingredienti naturali come ad esempio limone, aceto, bicarbonato di sodio ed oli essenziali.

Ultime ricette

More Recipes Like This