Pochi sanno che è possibile usare il vino così: geniale, lo avresti mai immaginato?

Must Try

Una buona bottiglia ad accompagnare rende le nostre pietanze ancora più saporite: pochi sanno che possibile usare il vino anche così, geniale, lo avresti mai immaginato?

Cosa c’è di meglio di un bicchiere di buon vino per accompagnare un pranzo o una cena coi fiocchi? Questa bevanda amatissima riesce ad aggiungere un tocco di sapore unico ai nostri piatti. Durante le feste, poi, come quelle di Natale, a tavola non manca mai, che sia bianco o rosso. Ciò che molti non immaginano è che con questo prodotto antico e gustosissimo si può fare anche altro in cucina. No, non stiamo parlando di servircene per insaporire le pietanze o aggiungerlo ai sughi. Pochi sanno che è possibile usare il vino così: geniale, lo avresti mai immaginato?

usare vino
Si può usare anche così: pochi conoscono questo dettaglio sul vino (fonte pixabey)

Leggi anche: Se ti sono avanzate le croste di formaggio non buttarle via: usale così e guarda che standing ovation!

Puoi usare il vino anche così: il trucco geniale che pochi conoscono

Ebbene, se ve n’è avanzato non buttatelo via, sarebbe uno spreco. In primo luogo potete servirvene, come già sapete, per insaporire i cibi, magari congelandolo all’intero delle formine per il ghiaccio. Ma c’è anche un altro modo utilissimo per sfruttare il vino che non tutti conoscono. Secondo uno studio della Oregon State University, che ha studiato le componenti di questa bevanda, il vino presenterebbe delle ottime proprietà antibatteriche. Cosa significa?

Leggi anche: Se hai dei wafer avanzati in dispensa ti faccio preparare un vero capolavoro: bastano 5 minuti, che delizia!

Come sfruttare il vino in cucina: lo avresti mai immaginato? (fonte pixabey)

Significa che possiamo servircene per disinfettare la nostra frutta e verdura! Pulire per bene questi ingredienti, infatti, è fondamentale per non correre rischi e immergerli in una ciotola con il vino potrebbe essere una buona soluzione. Ovviamente non dovremo lasciarli in ammollo a lungo o rischieremo che si rovinino, basterà il tempo di disinfettarli per bene e poi asciugargli con cura, dopo aver magari risciacquato sotto l’acqua corrente. Uno studio certo molto interessante e affascinante, non c’è che dire!

Ultime ricette

More Recipes Like This