L’uovo marinato di Carlo Cracco: come fare a casa un piatto da chef

Must Try

L’uovo marinato di Carlo Cracco: come fare a casa un piatto da chef. Tutti i trucchi e i segreti per replicare con le proprie mani questa incredibile ricetta.

Hai mai sentito parlare dell’uovo marinato? Si tratta di una celebre preparazione inventata dal famosissimo chef stellato Carlo Cracco, successivamente ripresa e personalizzata anche da tantissimi altri cuochi professionisti e non.

uovo marinato
Come fare l’uovo marinato di Carlo Cracco

A tal proposito, quest’oggi andremo proprio a realizzare questo piatto incredibile, cercando di seguire il procedimento passo dopo passo. Ma niente paura, perché stiamo per svelarti qui di seguito tutti i trucchi ed i segreti della ricetta.

LEGGI ANCHE: Come capire se un uovo è fresco oppure no: il trucchetto è semplicissimo

L’uovo marinato di Carlo Cracco

Come abbiamo anticipato fin dall’inizio del nostro articolo, quest’oggi cercheremo di replicare con le nostre mani un piatto da veri chef. Il famoso uovo marinato di Carlo Cracco. Una preparazione, a dire il vero, non così difficile, ma che riuscirà a stupire di sicuro tutti i propri ospiti. Sei curioso di saperne di più? Allora continua a leggere e mettiti subito ai fornelli.

LEGGI ANCHE: Hai buttato via le bucce di cipolla? Neanche immagini quanto siano utili

Come fare a casa un piatto da chef

Per realizzare l’uovo marinato direttamente a casa propria, l’importante è seguire alla lettera la ricetta. Per prima cosa, però, procurati questi semplici ingredienti:

  • uovo di gallina;
  • sale grosso;
  • zucchero.
uovo marinato
Apri l’uovo ed adagia il tuorlo al centro della marinatura di sale e zucchero

Una volta reperito l’occorrente, procedi secondo le nostre indicazioni. Innanzitutto, mescola in pari quantità lo zucchero ed il sale, in modo tale da smorzare la sapidità della marinatura che altrimenti risulterebbe troppo eccessiva. Successivamente, versa metà composto in una ciotola e colloca il tuorlo dell’uovo al centro con delicatezza. Ricoprilo, quindi, con la parte restante della miscela ed attendi all’incirca 4-5 ore.

LEGGI ANCHE: Giulia De Lellis prova a fare il budino della nonna, ma qualcosa va storto: guardate cosa è successo

Trascorso il tempo necessario, il tuorlo si dovrebbe essere solidificato all’esterno, rimanendo morbido e cremoso all’interno e diventando così perfetto da servire con un’insalata o su una base di parmigiano fuso. Nel caso in cui, invece, si voglia proseguire con la marinatura, dopo 10 ore l’uovo sarà completamente gommoso e potrà essere sfogliato sulla pasta. Dopo 14-15 giorni, infine, sarà diventato secco al punto tale da poter essere grattugiato. Incredibile, non è vero? Sarà quel tocco da chef da aggiungere alle proprie ricette per renderle ancora più saporite. Assolutamente da provare!

Ultime ricette

More Recipes Like This