Scegliere gli scampi in pescheria: tutti i trucchetti per non sbagliare

Must Try

Scegliere gli scampi in pescheria: ecco tutti i trucchetti per non sbagliare e prendere quelli freschi, è più facile di quanto pensate.

Gli scampi sono ingredienti molto prelibati e gustosi, che in cucina possono regalare piatti davvero deliziosi, alcuni semplici come i classici spaghetti o linguine allo scoglio, altri anche più elaborati e particolari, con ingredienti diversi dal solito. Si possono usare per un primo piatto, ma anche mangiare come secondo, cotti in diverse possibili maniere. Insomma, ci si può davvero divertire con questi crostacei e spesso li si cucina di domenica, soprattutto nella calda stagione, quando si ha voglia di sentire il profumo e il sapore del mare. E’ importante saperli pulire bene prima di cucinarli, ma la cosa ancora più importante è saperli scegliere quando li si va a comprare dal pescivendolo. E’ questo, infatti, il primo passaggio da non sbagliare se si vuole portare in tavola un buon piatto di scampi.

Scegliere scampi pescheria
Sai riconoscere gli scampi freschi in pescheria? Ecco come si fa (Credits: Pixabay)

Voi sapete come riconoscere quelli più freschi quando entrate in pescheria? Ecco alcuni consigli e trucchetti che vi possono aiutare a non sbagliare. Sarebbe un vero peccato rovinarsi il pranzo con un ingrediente che non è fresco e genuino!

Scegliere gli scampi in pescheria: ecco alcuni consigli per individuare quelli più freschi e non sbagliare

Gli scampi sono molto gustosi e in cucina li si può utilizzare in tanti modi, sempre dopo averli puliti e conservati nel modo giusto. La prima cosa da non sbagliare, però, è la scelta quando li si acquista dal pescivendolo. Questi crostacei, infatti, devono essere davvero freschi per riuscire bene nel piatto, ed è importante saper individuare quelli giusti. Esistono, a questo proposito, alcuni trucchetti da tener presente. Non ve l’hanno mai detto?

Scegliere scampi
Ecco i trucchi per riconoscere gli scampi freschi quando li compri: è facile! (Credits: Pixabay)

La prima cosa da controllare è il colore, poi anche l’odore. L’aspetto, infatti, dice molto sullo stato di freschezza degli scampi, che devono avere la polpa di colore chiaro, il corpo gonfio e il carapace lucido e poi devono avere il classico ‘odore di mare’. Non solo però, perché se li osservate con attenzione vedrete anche altre caratteristiche importanti. Innanzitutto devono avere gli occhi pieni e neri, e poi le zampe, le antenne e la testa ben attaccate al corpo. Solo questi segnali vi daranno la certezza che vi trovate davanti a un prodotto fresco e appena pescato. Lo sapevate?

Ultime ricette

More Recipes Like This