La frisella si rompe sempre quando la mangi? Così non ti capiterà più

Must Try

In estate niente di meglio di una fresca e sfiziosa frisella: la tua si rompe sempre quando la mangi? Così non ti capiterà più

Con l’estate che la fa da padrona i nostri pranzi e le nostre cene devono adattarsi al clima caldo. Per questo scegliamo sempre piatti freschi e gustosi, che ci forniscano carica ed energia ma non ci costringano a perdere troppe ore ai fornelli. I pomodori non mancano mai in questo periodo e ci salvano spesso all’ultimo minuto. In estate niente di meglio di una fresca e sfiziosa frisella: la tua si rompe sempre quando la mangi? Così non ti capiterà più.

frisella rompe
Frisella si rompe (credits adobe)

Basta conoscere i giusti passaggi e non avremo di che preoccuparci. Prima di lasciarvi a questi consigli indispensabili vi vogliamo suggerire un’altra ricetta che di certo farà faville a tavola. Dimentica la classica insalata di patate e cucinala così: tutto un altro sapore, diventerà la preferita di tutti!

A proposito di patate: volete provare un contorno che è la fine del mondo? Dimenticate la solita ricetta e guardate che viene fuori con pochi euro: sfizio unico!

Se la tua frisella si rompe sempre quando la mangi ecco la soluzione

Amiamo questo piatto perché è tutto a “crudo”, nel senso che ci basta scegliere il condimento, inumidire la frisella e farcirla per poterci sedere a tavola a goderci il nostro pranzo o la nostra cena.

Ovviamente, però, dietro l’angolo ci aspetta un inconveniente molto comune: al primo morso ecco che si sbriciola tutto e addio soddisfazione. Perché succede? Nelle prossime righe ve lo spieghiamo e vi diremo anche come fare per evitare che accada di nuovo. State tranquilli, sarà perfetta!

frisella ingredienti
Potrai condirla come vuoi e resterà perfetta: così la frisella non si rompe

Il problema con la frisella è quanto occorre inumidirla per poterla mordere senza farci male ai denti. Tutti sappiamo che occorre bagnarla con l’acqua, ma molti commettono diversi errori proprio in questo passaggio importante.

Per prima cosa servirsi dell’acqua di rubinetto non è una grande idea poiché non ci aiuta a comprende quanta acqua effettivamente abbia assorbito. Meglio scegliere un recipiente in cui immergerla in modo da regolare meglio anche il tempo.

Tempo, esatto, è sbagliato lasciare la frisella in ammollo per troppo tempo. Non stiamo preparando dei legumi. L’ideale sarebbe calarla nell’acqua né calda né fredda una prima volta per pochi istanti e poi ripetere il procedimento altre due volte al massimo. A finire di “bagnarla” ci penserà il sugo del condimento che abbiamo scelto.

C’è un trucco per capire se è pronta ad essere farcita. Basta sfiorare con le dita la parte superiore, quella su cui distribuiamo gli ingredienti che dovrà essere tenera ma non spappolarsi tra le nostre mani. La parte della base, invece, deve rimanere più dura e compatta. Infine, subito a tavola appena farcita: se aspetti troppo diventerà molla! Segui queste fritte e la tua frisella sarà un capolavoro.

Ultime ricette

More Recipes Like This