Il trucchetto più economico per pulire le pentole bruciate: torneranno come nuove

Must Try

Le pentole bruciate sono un vero incubo: conosci questo trucchetto economico con cui le puoi pulire a fondo? Come nuove!

Succede a tutti di andare troppo oltre con i tempi di cottura o di alzare la fiamma al momento sbagliato e combinare un pasticcio. Non c’è niente di cui vergognarsi, bruciare una padella o un tegame di tanto in tanto, mentre si cucina, non è certo la fine del mondo. Basta sapere come rimediare! Il trucchetto più economico per pulire le pentole bruciate: torneranno come nuove.

pentole bruciate
rimedio pentole bruciate (credits adobe)

Cucinare è un piacere ma anche una faticaccia, soprattutto quando dobbiamo fare i conti con lo sporco. Per questo vi suggeriamo sempre delle soluzioni rapide ed economiche ai problemi di ogni giorno. Come quando vi abbiamo consigliato di spargere del sale sul fornello o come far tornare a brillare una teglia incrostata.

Oggi affronteremo uno degli inconvenienti più comuni: le pentole bruciate. Rimediare sarà un gioco da ragazzi.

Fai tornare come nuove le pentole bruciate: trucchetto economico ed efficace

Vediamo prima di tutto ciò di cui abbiamo bisogno:

  • acqua calda;
  • una vecchia spugna da cucina o uno spazzolino;
  • 1 limone;
  • bicarbonato quanto basta;
  • aceto quanto basta.

Con questi ingredienti riusciremo a salvare le nostre pentole, che si tratti del fondo o dell’interno bruciato. Se siete pronti a mettervi al lavoro possiamo cominciare anche subito.

Come prima cosa portiamo in un tegame a scaldare sul fuoco un bicchiere d’acqua. Una volta giunto a bollore uniamo il succo di un limone e mescoliamo per amalgamare il tutto. Andiamo quindi a riversare questa miscela nella pentola o nella padella che vogliamo ripulire.

limone rimedio pentole
pentole bruciate limone (credits pixabay)

Continuiamo aggiungendo mezzo bicchiere di aceto e una spolverata abbondante di bicarbonato. Vedrete che compariranno delle bolle, come se il fondo stesse “bollendo”, non preoccupatevi. Lasciate quindi che il nostro composto agisca per almeno una ventina di minuti, senza toccare o aggiungere altro.

A questo punto prendiamo la spugnetta o lo spazzolino e iniziamo a strofinare. Non c’è bisogno di essere troppo energici, non vogliamo graffiare la pentola. Vi accorgerete che il composto di aceto, acqua, limone e bicarbonato inizierà a grattare via l’incrostazione.

Continuiamo a strofinare fino a quando non ci rendiamo conto che il fondo è ormai pulito. Se occorre possiamo aggiungere dell’altra acqua calda che ci aiuti. Ora basta procedere ad un comune lavaggio con il classico detergente e poi con acqua pulita. Se dovessero esserci dei residui possiamo ripetere il procedimento una seconda volta.

Non rimane che asciugare e tirare un sospiro di sollievo: la nostra pentola o la nostra padella, o magari il nostro tegame, è di nuovo perfetto e brillante, come nuovo! Un trucchetto che ci semplificherà la vita, evitandoci di faticare, siete d’accordo?

Ultime ricette

More Recipes Like This