Niente aceto o bicarbonato: per pulire alla perfezione il tagliere di legno devi fare così

Must Try

Non possiamo farne a meno, ma deve essere sempre ben igienizzato: per pulire alla perfezione il tagliere di legno fai così

Tra i tanti utensili che abbiamo in casa di sicuro c’è anche un tagliere. C’è chi lo preferisce di plastica e chi invece non rinuncia al classico di legno. Ciò che molti ignorano è che quest’ultimo, in particolare, ha delle esigenze specifiche per quanto riguarda il lavaggio. Niente aceto o bicarbonato: per pulire alla perfezione il tagliere di legno devi fare così.

pulire tagliere legno
lavare tagliere legno (Credits pixabay)

In passato vi abbiamo suggerito tanti rimedi efficaci per le situazioni più disparate. Come, ad esempio, far tornare come nuove le pentole incrostate o sgrassare a fondo le griglie del piano cottura in modo semplice e senza troppa fatica.

Parliamo oggi, invece, del tagliere e di come evitare di rovinarlo lavandolo nel modo sbagliato. Ha bisogno di attenzione particolare proprio perché è fatto di legno. Andiamo a vedere nel dettaglio.

Tagliere di legno: niente aceto o bicarbonato, lo puoi pulire alla perfezione così

Lasciata perdere detersivi e spugne da cucina, non ne avremo bisogno. Ciò che useremo sono semplici ingredienti naturali che oltre ad igienizzare a fondo andranno anche ad eliminare eventuali macchie, residui di cibo o cattivi odori.

Dovete sapere che il legno, per natura, tende ad assorbire, quindi è facile che vi restino impregnati puzze e umidità, che rischiano, a lungo andare, di rovinarlo. Per questo è fondamentale agire nel modo giusto per disinfettarlo e averlo sempre come nuovo pronto all’uso.

tagliere igienizzare pulire
ingredienti pulire tagliere (credits pixabay)

Avremo bisogno di un semplice limone e di un po’ di sale fino. Il procedimento è facile facile. Dopo aver rimosso eventuali residui di cibo dal tagliere ricopriamolo di sale, spolverandolo su tutta la superficie.

Ora prendiamo il limone e tagliamolo a metà. Usiamo la parte con la polpa strofinandola lungo tutto il tagliere, come faremmo con un classica spugnetta. Il sale ci aiuterà grattando per bene tutta la superficie e andando a rimuovere lo sporco e le macchie. Lasciamo quindi il tagliere così “insaponato” per cinque o dieci minuti.

Procediamo quindi a risciacquarlo con acqua corrente e sgoccioliamo per bene. Iniziamo a tamponare l’acqua con un canovaccio pulito e poi sistemiamo il tagliere al sole, se possibile, o comunque in un punto molto arieggiato della casa. Questo punto è fondamentale affinché il legno si asciughi per bene e in fretta. Lasciarlo bagnato, a lungo andare, oltre a far proliferare i batteri, rischia di farlo marcire e puzzare.

Una volta asciutto possiamo riporlo: igienizzato, profumato e pronto all’uso. Questo metodo economico ed efficace è la soluzione migliore per farlo durare a lungo e averne cura al meglio. Scommettiamo che non ci avevate mai pensato!

Ultime ricette

More Recipes Like This