Il segreto di nonna Anna per uno spezzatino tenerissimo: cucinalo così e farai un figurone

Must Try

Lo spezzatino è un capolavoro, ma non riesce a tutti: il segreto di nonna Anna per renderlo tenerissimo, farai un figurone

Che sia arricchito da piselli, patate, carote, ciò che preferiamo, si tratta di una pietanza squisita, nutriente e perfetta per tutta la famiglia. C’è un però. Non a tutti, infatti, riesce alla perfezione, anzi, spesso e volentieri il risultato è una carne secca e dura. Il segreto di nonna Anna per uno spezzatino tenerissimo: cucinalo così e farai un figurone.

spezzatino segreto nonna
ricetta spezzatino nonna anna ricette.eu

Spesso e volentieri affidarsi all’esperienza delle vecchie generazioni è la scelta vincente. In passato vi abbiamo suggerito tante volte soluzioni e trucchi delle nonne per ottenere risultati incredibili. Ricordate quando vi abbiamo parlato del brodo? Se lo preparerete seguendo i consigli della nonna non potrete sbagliare!

Concentriamoci oggi su di una pietanza amatissima ma che talvolta può metterci in seria difficoltà: lo spezzatino. Nonna Anna lo cucina così, squisito e morbidissimo.

Lo spezzatino di nonna Anna: il segreto per averlo tenerissimo

Vediamo prima di tutto quali ingredienti servono:

  • carne a scelta (consigliamo manzo o vitello);
  • mezza cipolla tritata;
  • 2 carote tritate;
  • 1 sedano tritato;
  • olio d’oliva quanto basta;
  • brodo (a scelta o in alternativa dado),
  • vino bianco;
  • sale e pepe quanto basta;
  • spezie a piacere.

A vostro gusto potrete aggiungere qualche pomodorino per colorare. Per prima cosa iniziamo dal nostro trito. Sbucciamo, peliamo e sminuzziamo cipolla, carota e sedano. Andiamo a versare l’olio d’oliva in una pentola dal fondo spesso, capiente e uniamo il nostro trito. Lasciamo rosolare e uniamo la carne. Diamo il tempo, tenendo la fiamma sempre dolce, di dorarsi. Questo passaggio serve a sigillare ed è importante.

spezzatino segreto
rendere tenero spezzatino ricette.eu

Intanto scaldiamo il nostro brodo o in alternativa il dado se non abbiamo troppo tempo. Sfumiamo la carne con il vino bianco e appena evaporato allunghiamo con un mestolo o due di brodo bollente. Non dobbiamo far galleggiare la carne, solo assicurarci che sia ricoperta a pelo. Copriamo col coperchio e iniziamo la cottura. Il segreto per renderla tenera come mai prima è lasciar cuocere a fiamma dolce per diverse ore, rigirando di tanto in tanto. Dovremo aggiungere brodo bollente ogni volta che serve.

Attenzione a due punti fondamentali. La carne non deve mai subire sbalzi di temperatura, quindi il brodo dovrà essere scaldato ogni volta se si è raffreddato, prima di essere aggiunto alla pentola. In secondo luogo, il sale. Non va aggiunto se non a cottura ultimata: tende a seccare la carne poiché provoca la fuoriuscita dell’acqua. Ci accorgeremo che lo spezzatino è pronto quando si “spappolerà” semplicemente infilzandolo con la forchetta. A questo punto lasceremo evaporare il sugo in eccesso togliendo il coperchio, uniremo piselli, patate e ciò che vogliamo e insaporiremo con sale e spezie.

Ultime ricette

More Recipes Like This