Come pulire semplicemente tutte le componenti del barbecue prima di utilizzarlo

Must Try

Come pulire perfettamente il barbecue in tutte le sue componenti prima di utilizzarlo: è un passaggio molto importante, fate attenzione

Il barbecue, in primavera, torna a prendere vita. Lo avevamo lasciato poco prima dell’inizio dell’inverno. C’è chi l’ha coperto con della plastica o del celofan per non fargli prendere acqua perché ce l’ha in giardino. O chi invece l’ha messo in sgabuzzino. Insomma, in occasione della grigliata di Pasqua non si può non riprenderlo ed utilizzarlo. Con il barbecue possiamo cucinare ogni tipo di carne, ma anche di verdura.

barbecue
Come pulire il barbecue: il metodo più efficace

Dalla fettina d’arrosto alle zucchine: insomma, è uno strumento eccezionale che tutti dovrebbero avere. O meglio, che tutti dovrebbero avere il diritto di utilizzare ma, come sappiamo, non sempre è possibile. C’è chi abita in condominio e proprio non può perché altrimenti infastidirebbe tutti. E c’è anche chi proprio i balconi non li ha in casa, ma solo finestre e quindi è tutto ancora più complicato. Beh, chi invece ha la fortuna di poterlo utilizzare deve assolutamente farlo. Ma prima ancora di metterci a maneggiarlo, dovremmo pulirlo, il nostro amato barbecue. Come fare?

Come pulire tutte le componenti del barbecue: i metodi più semplici, ma soprattutto ‘naturali’

Prima di ipotizzare soltanto una grigliata con il nostro amato barbecue, soprattutto quando è riposto in sgabuzzino da troppo tempo, dobbiamo pensare di pulirlo. Sul barbecue si cuoce il cibo che poi finirà nel nostro corpo e quindi dobbiamo fare tutto con la massima attenzione nei confronti di quelle regole non scritte sulla pulizia. Ma come si pulisce un barbecue in tutte le sue componenti?

Il barbecue è fatto di una struttura, a volte con le ruote, tutta in alluminio. Quella, beh, è facile da pulire: basta uno strofinaccio, un po’ d’acqua e il gioco è fatto. Ma ci sono anche delle parti un po’ più difficili da pulire.

Le pietre laviche

Le avete mai pulite? Speriamo che la risposta a questa domanda sia sì e che se state leggendo è solo perché avete cominciato ad usare il barbecue da poco. Comunque sia, le pietre laviche vanno pulite prima di utilizzarlo. Non tutte le volte, ma con una certa frequenza. Anche perché, pensate se doveste cuocere prima dei gamberoni e poi della carne: non sarebbe disgustoso? Con tutti i succhi che lascerebbe prima un alimento e poi l’altro dal sapore completamente diverso… ok, andiamo avanti. La pietra lavica, prima di essere utilizzata, andrebbe cosparsa di sale fino. Il motivo è semplice: farà in modo che la pietra non assorba tutti i grassi dei prodotti che stiamo cucinando. Detto questo, possiamo pulire le nostre pietre con dell’aceto di vino bianco. Una per una, sì. Sarà un procedimento non proprio velocissimo, ma almeno avremo tutto lindo e pinto.

La griglia

Anche la griglia del barbecue è molto importante. Bisogna tenerla pulita e per farlo possiamo avvalerci dello stesso ingrediente utilizzato per la pulizia delle pietre: aceto di vino bianco. Magari, immergetela prima in acqua calda ed aceto se avete a disposizione un lavello abbastanza capiente o magari un secchio di ampio diametro. Poi, prendete uno strofinaccio e imbevetelo d’aceto e cominciate a pulire la griglia. In pochi minuti sarà tutto perfetto e pronto all’utilizzo.

Ultime ricette

More Recipes Like This