Non mangiarli crudi! Forse non te l’hanno mai detto ma sono dannosi per l’organismo

Must Try

Non mangiarli crudi! Forse non te l’hanno mai detto prima d’ora, ma se non cuoci questi alimenti possono essere dannosi per l’organismo.

Alcuni alimenti preparati crudi sono considerate delle vere e proprie prelibatezze, degne di un ristorante stellato.

non mangiarli crudi
Pesce crudo (pixabay)

Ci sono, poi, alcuni cibi che per essere consumati in totale sicurezza devono essere necessariamente cotti prima. Forse nessuno te l’ha mai detto, ma alcuni di questi sono davvero insospettabili. Riesci ad immaginare di cosa stiamo parlando? Dopo che lo avrai scoperto di sicuro farai più attenzione!

LEGGI ANCHE: L’antipasto perfetto per il pranzo di Capodanno: non l’hai mai fatto così, lascerai tutti senza parole

Non mangiarli crudi!

Non tutti lo sanno, ma ci sono degli alimenti davvero insospettabili che non dovrebbero mai essere consumati da crudi. Sì, perché in questo modo si potrebbe rischiare di mettere il pericolo la salute del nostro organismo con agenti patogeni, batteri ed altre sostanze nocive.

LEGGI ANCHE: Antonella Clerici, emozioni a fior di pelle: avete letto il toccante messaggio di auguri sui social?

non mangiarli crudi
Patate (pixabay)

In particolare, oltre a carne e pesce non freschissimi e di scarsa qualità, bisognerebbe sempre evitare di mangiare crudi questi alimenti:

  • le patate: per quanto siano buone in tutte le maniere, non si devono assolutamente consumare crude perché contengono la solanina. Una sostanza tossica resa innocua soltanto attraverso la cottura e che altrimenti può causare crampi, indigestione e dolori addominali e, in alcuni casi, vere e proprie forme d’intossicazione;
  • le melanzane: come nel caso delle patate, a renderle pericolose è la presenza della solanina.
  • i funghi: non ci sono indicazioni precise a riguardo, ma per sicurezza è meglio ingerirli una volta cotti soprattutto se selvatici, in quanto possono contenere sostanze nocive che possono determinare vere e proprie indigestioni;
  • i fagioli rossi: questa particolare tipologia di legumi contiene alcune sostanze tossiche che vengono neutralizzate solo durante la messa in ammollo e la cottura;

LEGGI ANCHE: È meglio del pandoro! Torta ‘dell’anno nuovo’: se la mangi il primo gennaio la fortuna non ti lascerà più

  • la farina: se ingerita cruda in grandi quantità è possibile contrarre un batterio responsabile di dissenteria, vomito e dolori addominali;
  • le uova: possono essere portatrici del batterio noto come salmonella che può di fatto causare varie forme di intossicazione alimentare con sintomi quali dolori addominali, vomito e dissenteria;
  • i wurstel: forse non tutti lo sanno, ma è proprio questo l’alimento più insospettabile perché spesso viene consumato direttamente crudo magari durante l’aperitivo. Tuttavia, si tratta di un grosso errore perché, malgrado siano precotti, i wurstel possono contenere dei batteri che si eliminano soltanto con la cottura.

 

Ultime ricette

More Recipes Like This