Hai mai sentito parlare dell’idromele? Non si fa con la frutta: ecco cos’è e come si prepara

Must Try

Hai mai sentito parlare dell’idromele? Al contrario di quanto si possa pensare, non si fa con la frutta: ecco cos’è e come si prepara.

Conosci già l’idromele? Forse non hai ancora provato questa bevanda, ma al contrario di quanto si possa pensare non si fa con la frutta. Si tratta, infatti, di un alcolico a base di acqua e miele che si ottiene attraverso la fermentazione del lievito enologico e gli zuccheri del miele stesso.

idromele
Miele (pixabay)

Conosciuto anche nell’antichità come ‘la bevanda degli dei’, l’idromele vanta una storia davvero leggendaria. Particolarmente diffuso fra le popolazioni celtiche e amato soprattutto dai Vichinghi, veniva consumato fin dai tempi degli Antichi Egizi, dei Romani e dei Greci. Ad ogni modo, ancora oggi viene preparato direttamente in casa per poterlo poi gustare in compagnia e donarlo come presente ai propri cari. Vediamo, quindi, come realizzarlo.

LEGGI ANCHE: Quanto costa al pizzaiolo una pizza? Non l’avresti mai detto

Hai mai sentito parlare dell’idromele?

Come abbiamo anticipato, l’idromele è una bevanda alcolica realizzata senza l’utilizzo di alcol, ma semplicemente attraverso la fermentazione del miele. Dalle note gradevoli, dolci ed aromatiche, il suo sapore può di fatto variare a seconda del tipo di miele che si vuole utilizzare. Ma ora bando alle ciance e vediamo come realizzarlo direttamente con le proprie mani.

LEGGI ANCHE: La ricetta per una lasagna diversa dal solito: sta già facendo innamorare tutti

Come si prepara

Per preparare un delizioso idromele fatto in casa, procurati innanzitutto i seguenti ingredienti:

  • 4 litri di acqua;
  • 2 chilogrammi di miele;
  • 3 grammi di lievito enologico.
idromele
Bicchiere di idromele (pixabay)

Una volta reperito tutto ciò di cui avrai bisogno, comincia a scaldare l’acqua fino a portarla ad una temperatura di circa 38-45 gradi. Dopodiché, prendine un mestolo e tienilo da parte. A questo punto, aggiungi il miele e mescola energicamente. Preleva, quindi, un altro mestolo del composto ed uniscilo all’acqua di prima. Aggiungi qui dentro anche il lievito e mischia il tutto. Chiudi la ciotola con un po’ di pellicola trasparente e lascia riposare per una trentina di minuti.

LEGGI ANCHE: Devi farlo qualche secondo prima di cuocerle: il trucco per patate al forno croccanti

Trascorso il tempo necessario, unisci le due preparazioni e travasa in una damigiana. Chiudi il tappo e lascia fermentare dai 30 ai 60 giorni, mescolando di tanto in tanto il contenuto. Passato il periodo di fermentazione travasa l’idromele in un’altra damigiana e lascia ancora riposare per un paio di settimane. Imbottiglia, infine, la tua bevanda e conservala in un luogo fresco ed asciutto per al massimo 12 mesi.

 

Ultime ricette

More Recipes Like This