Mozzarella in carrozza: in pochi conoscono questi ‘trucchetti’ per questa cena veloce

Must Try

La mozzarella in carrozza è una stuzzicheria davvero squisita da offrire a ospiti e familiari: in pochi conoscono questi “trucchetti” per preparare alla perfezione questa cena veloce

Tutti andiamo matti per la mozzarella, soprattutto con il caldo è una fresca delizia che è sempre un piacere gustare a tavola. Ovviamente, può capitare di non riuscire a consumarla tutta in una volta, magari perché ne abbiamo acquistata una quantità maggiore del necessario. Cosa fare, dunque? Riciclarla per un’altra ricetta irresistibile! Mozzarella in carrozza: in pochi conoscono questi ‘trucchetti’ per questa cena veloce.

mozzarella carrozza
I trucchi per una mozzarella in carrozza perfetta: pochi lo sanno, sarà irresistibile (credits pixabey)

A proposito di mozzarella: conosci questo metodo da provare prima di servirla a tavola, fresca e appena acquistata? Basta farlo pochi minuti prima di mangiarla e sarà tutta un’altra storia!

Mozzarella in carrozza, i trucchi che pochi conoscono: sarà perfetta

La prima cosa che occorre sapere quando si tratta di questa ricetta, è che usarla fresca è una pessima idea. Questo perché il liquido contenuto andrà a rovinare la panatura e impregnerà l’olio. Meglio usare quella del giorno dopo o comunque lasciarla asciugare per bene, rendendola un po’ secca.

Per quanto riguarda la panatura, invece, occhio ai passaggi. L’ideale sarebbe ripetere per due volte l’immersione nell’uovo e poi nel pangrattato. Questo in modo da sigillare per bene anche i bordi da cui la mozzarella potrebbe scivolare fuori e rovinare il risultato.

mozzarella in carrozza
Piccoli accorgimenti che la renderanno perfetta! (credits adobe)

Ovviamente, ultimo ma non meno importante, la cottura. La mozzarella in carrozza non ha lunghi tempi di cottura, bastano giusto pochi minuti. Immergerla nell’olio che non è ancora abbastanza bollente, tuttavia, rischia di spugnare la panatura e rendere il risultato molliccio.

Al contrario, se l’olio fosse troppo caldo, rischiamo di bruciare l’esterno e lasciare “crudo” l’interno. Come risolvere senza un termometro da cucina? Semplice, col vecchio trucco dello stuzzicadenti! Immergiamo uno stuzzicadenti nell’olio caldo e se compaiono le bollicine siamo pronti a procedere.

Consiglio extra: ti sei sempre chiesto quale sia il modo giusto di conservarla per mantenerla saporita e sugosa? Qui te lo abbiamo spiegato: non puoi sbagliare.

Ultime ricette

More Recipes Like This