Attenzione a come conservi l’aglio fresco: non commettere questo errore

Must Try

Come la cipolla, anche l’aglio è un ingrediente che in cucina non può mai mancare: attenzione a questo errore quando conservi quello fresco

Abbiamo parlato spesso di quegli ingredienti che sono davvero essenziali in cucina per rendere i nostri piatti squisiti. Il condimento, così come viene chiamato, fatto di olio, spezie, sale e prodotti vari che in genere non mancano mai tra frigo e dispensa. Oggi vogliamo dedicare la nostra attenzione ad un alimento particolare. Attenzione a come conservi l’aglio fresco: non commettere questo errore!

aglio fresco errore
conservare aglio fresco (credits pixabay)

Con questo ingrediente si preparano ricette davvero indimenticabili. Basti pensare al classico primo di aglio, olio e peperoncino: noi ve ne abbiamo proposto una variante davvero eccezionale che sta spopolando.

Inoltre, ce ne possiamo servire per risolvere problemi davvero odiosi: vi abbiamo spiegato, ad esempio, come usarlo insieme al sale in modo furbissimo che non ha niente a che fare con la cucina. Se anche voi lo avete in casa, soprattutto fresco, c’è qualcosa che dovete sapere per evitare di rovinarlo.

Come conservare l’aglio fresco: attenzione a non commettere questo errore

Uno dei crucci di tutti noi è che questo ingrediente tenda a seccarsi e diventare inutilizzabile nel giro di pochi giorni se acquistato fresco. Soprattutto quando dividiamo la testa in spicchi ed eliminiamo parte della buccia protettiva.

Questo accade perché l’aria penetra all’interno. Se vogliamo che il nostro aglio duri a lungo c’è una soluzione davvero semplicissima per riuscirci. E, in particolar modo, c’è un errore molto comune che tanti fanno e che invece dovremmo proprio evitare. Andiamo a vedere nel dettaglio di cosa si tratta: seguiteci nel prossimo paragrafo.

aglio fresco
errore aglio (credits pixabay)

Ebbene, ciò che molti sbagliano è conservare l’aglio all’interno del frigorifero. Anche se lo abbiamo sistemato in un recipiente, avvolto nella carta stagnola o nella pellicola, l’umidità che si trova all’interno di questo elettrodomestico lo porterà a marcire.

Ma allora qual è il modo giusto di preservare questo ingrediente utilissimo e irrinunciabile? Ve lo spieghiamo subito. Prima di tutto occorre riporlo in una bustina, una retina o comunque un recipiente che sia traforato, in modo che l’aria possa circolare ma non intaccarlo. La conseguenza, altrimenti, sarebbe il germogliare dell’aglio.

In secondo luogo serve una zona asciutta, fresca, lontano dal calore e dai raggi del sole ma anche dall’umidità. Se avete una dispensa è questo l’ambiente ideale, altrimenti scegliete la zona più fresca e asciutta della casa.

Infine, se possibile, conservate le teste d’aglio intatte e non i singoli spicchi separati. Questi, infatti, privati della base e di parte della buccia esterna, tendono a seccare prima e a perdere aroma e consistenza. Piccoli accorgimenti che faranno una grande differenza, provate voi stessi!

Prima di salutarci vogliamo suggerirvi una ricetta sfiziosissima di un primo da perdere la testa: basta del semplice aglio, del tonno e… che squisitezza!

Ultime ricette

More Recipes Like This